Roberta Ruggieri

Psicologa Psicoterapeuta

Cosa vuol dire Disturbo Specifico dell’apprendimento

da | Ott 2, 2020 | Età evolutiva

Ma Chi può fare Diagnosi? Art. 3 Legge 170/2010

Le diagnosi possono essere emessa e rilasciata solo dal Servizio di Neuropsichiatria Infantile del Sistema Sanitario Nazionale, presso la sede della propria Asl di residenza. Oppure ci si può rivolgere ad un Centro Accreditato con il Servizio Sanitario sito nella propria città.

E se i tempi d’attesa sono lunghi, che fare?

Ci si può rivolgere ad uno Psicologo e/o Psicoterapeuta, iscritto all’Ordine degli Psicologi, esperto nella Valutazione psicodiagnostica dell’età evolutiva. Quest’ultimo può effettuare solo Valutazione che ha validità e può essere portata alla Asl ed ottenere certificazione diagnostica. 

Una volta avuta la diagnosi, che fare? A chi portarla?

Ottenuta la diagnosi il genitore la porta a scuola, presso la segreteria didattica, rilasciando copia, si può richiedere la possibilità di avere un PDP- Piano Didattico Personalizzato C.M. n. 4099 05/10/2004 E n. 4674 del 10/05/2007 per studenti dislessici – art.10 DPR 122 giugno 2009. Circ. Miur 28/05/2009.

La docente, referente dei DSA, avrà il compito di riunire tutti i docenti della classe, includendo i genitori, creando il Piano più adatto che riesca ad aiutare al meglio il ragazzo in base alle specifiche difficoltà.

Art. 5 legge 170/2010.  In questo verranno inseriti:

  • Strumenti Compensativi: calcolatrice, formulario, tavola periodica, mappe mentali, linea del tempo. Sono strumenti di cui il ragazzo/a si può supportarsi tanto a scuola, quanto a casa.
  • Misure Dispensative: lettura ad alta voce, studio mnemonico delle tabelline, quantità dei compiti a casa. Elementi che si decide di togliere momentaneamente quindi dispensare, nello studio delle specifiche materie.

Una volta ottenuta la Diagnosi, dopo aver firmato il Piano didattico Personalizzato, è opportuno intervenire sulle diverse aree di fragilità agendo sulle capacità presenti; stimolando nuove forme di conoscenza e scoperta.

Dr.ssa Graziosa Sacco Psicologa clinica, psicoterapeuta ed esperta in Psicodiagnostica dell’età evolutiva.

Roma

3404702394

graziosa.sacco@gmail.com

Hai trovato l’articolo interessante? Hai domande da farmi? Puoi scrivermi usando i commenti qui sotto

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Legami d’amore

  “Ben poco ama colui che ancora può esprimere, a parole, quanto ami.”...

Tristezza : L’importanza di essere tristi

Tristezza: l’importanza di essere tristi Le emozioni sono fondamentali nella...

Cosa vuol dire Disturbo Specifico dell’apprendimento

Ma Chi può fare Diagnosi? Art. 3 Legge 170/2010 Le diagnosi possono essere...

Cosa vuol dire Disturbo specifico dell’apprendimento

Quante volte vi è capitato di sentire queste parole? Ma poi cosa vuol dire...

I benefici psico-fisici dell’equitazione

“Perché l’uomo del duemila, padrone, o forse schiavo, delle tecnologie più...

Il ruolo delle emozioni e l’importanza del corpo: noi siamo il nostro corpo

In questo articolo andremo a vedere il fondamentale ruolo delle emozioni e in...

Proviamo a dare valore al nostro tempo

(articolo a 4 mani delle dott.sse Roberta Ruggieri e Anastasia Pelliccia) Che...

La dipendenza affettiva: dal bisogno di sentirsi amato al bisogno di amare se stessi

Beatrice, una mia paziente, un giorno mi ha chiamata e mi ha detto: “ vorrei...

Chiedi info o prenota un appuntamento